Skip links

Psicoterapia Analitica

La Psicologia Individuale, elaborata da Alfred Adler () considera l’individuo nella sua unicità e unità bio-psichica (visione olistica) e valorizza il suo essere creativo, responsabile e proteso verso il divenire, con finalità fittizie all’interno del proprio ambiente fenomenico. Nella visione adleriana, l’individuo che sviluppa una psicopatologia è scoraggiato ed il suo Stile di Vita è insicuro e pervaso di vissuti di inadeguatezza. L’obiettivo terapeutico è quello di incoraggiare la persona ad attivare i propri interessi sociali ed elaborare un nuovo Stile di Vita attraverso la relazione, l’analisi e metodi specifici indirizzati all’azione.

La psicoterapia adleriana è un’impresa cooperativa con obiettivi allineati che coinvolge il terapeuta e il paziente, le cui parole chiave della sono: fiducia, speranza e affetto.

Il primo passo del lavoro terapeutico è la comprensione dello Stile di Vita, anche attraverso la Costellazione familiare e i Primi Ricordi, per capire in che modo influenza il funzionamento o il malfunzionamento rispetto ai compiti della vita. Lo Stile di Vita, nella sua coerenza, si manifesta in tutti i comportamenti dell’individuo: comportamento corporeo, linguaggio, fantasie, sogni, relazioni interpersonali, passato e presente. Solo dopo può arrivare il momento del cambiamento, attraverso l’incoraggiamento ad andare oltre, avanti, in una direzione utile alla vita ed alla vitalità.

Come terapeuta adleriana nei percorsi di terapia che svolgo entro in gioco con autenticità, compartecipazione attiva, e premura con l’obiettivo di aiutare che si rivolge a me ad aiutare se stesso/a.

La psicoterapia è la prevalente tra le mie attività cliniche:

  • consulenza alla geniorialità;
  • consulenza di coppia;
  • valutazione della personalità, attraverso test proiettivi: Rorschach, TAT, CAT;
  • supervisione clinica individuale e in gruppo;
  • formazione e docenze.